Clima

Il Messico è un paese con una gran diversità climatica. La posizione geografica del paese lo colloca in due zone ben distinte separate dal Tropico del Cancro. Questo parallelo potrebbe separare idealmente il Paese in una regione tropicale e una regione temperata. Tuttavia, la topografia e la presenza degli oceani hanno una grande influenza nella formazione della mappa climatica messicana.

Deserto arido in Bassa California

Foresta tropicale in Chiapas

Boschi montani nello stato di Messico

Altipiano centrale nello stato di Hidalgo

Altipiano in San Luis Potosí

Territorio insulare in Quintana Roo

In questo modo, in Messico si possono trovare i climi freddi delle cime montane a poche centinaia di chilometri dai climi più caldi della piana costiera. I climi più estremi sono quello dello Stato di Chihuahua, dove si registrano temperature tra le più basse del paese che possono toccare i −20 °C, e quello del deserto di Sonora, dove talvolta si superano i 45 °C. Si presenta poi una regione dal clima caldo e piovoso lungo le pianure costiere del Golfo del Messico e del Pacifico. Questa regione presenta temperature comprese tra 15,6 °C e 40 °C. Un’altra regione dal clima caldo è quella compresa tra 614 e 830 m sul livello del mare, dove le temperature variano tra 16,7 °C della media di gennaio e 21,1 °C di luglio. La regione fredda è quella compresa tra i 1830 m sul livello del mare e i 2 745 m.

Un clima temperato semi-umido presenta temperature che variano tra 10 e 20 °C, con precipitazioni non superiori ai 1000 mm all’anno. A un’altitudine superiore ai 1500 m, la presenza di questo ambiente dipende dalla latitudine della regione. In aree con tali condizioni meteorologiche, le gelate sono una costante che si verifica ogni anno.

Un secondo tipo di clima è quello caldo-umido e caldo semi-umido. In aree con questo clima, piove durante l’estate o per tutto l’anno. Le piogge raggiungono i 1500 mm annui con temperature medie tra 24 e 26 °C. Le aree con questo clima si trovano prevalentemente lungo la piana costiera del Golfo del Messico, dell’oceano Pacifico, dell’Istmo di Tehuantepec, nel nord del Chiapas e nella penisola dello Yucatán.

Il clima tropicale secco presenta varietà rispetto ai climi elencati in precedenza. Si localizza lungo le pendici della Sierra Madre Occidentale e Orientale, nei bacini superiori dei fiumi Balsas e Papaloapan, così come in alcune regioni dell’Istmo di Tehuantepec, della penisola dello Yucatán e dello Stato del Chiapas. Il clima tropicale secco è, quindi, quello che si presenta sulla regione più vasta tra i climi estremi caldi del Messico.

Le zone temperate sono quelle regioni in cui la pioggia annuali sono inferiori ai 350 mm. La temperatura media annuale varia tra 15 e 25 °C, e il tasso delle precipitazioni è altamente variabile. La maggior parte del territorio messicano che si trova a nord del Tropico del Cancro presenta queste caratteristiche.

La stagione umida va da maggio a ottobre. In media piove 70 giorni all’anno. La caratteristica dominante, tuttavia, è la mancanza di precipitazioni in più parti del territorio, un dato di fatto connesso alle presenza di alte montagne che ostacolano l’avanzata delle nuvole cariche di pioggia e che fanno da cornice all’altopiano messicano. Nella zona temperate degli altopiani la media è 635 mm di pioggia all’anno. Nelle regioni più fredde, ad alta quota, si registrano tassi di 460 mm. Nell’area semidesertica a nord dell’altopiano messicano si registrano appena 254 mm di pioggia all’anno. In contrasto con l’aridità di questa regione (in cui si concentra l’80% della popolazione messicana), in alcune aree del paese si registrano quasi 1 000 mm di precipitazioni annuali, con punte di 3 000 mm.

La temperatura media del paese è di circa 19 °C.